Statuto

STATUTO SOCIALE  (approvato con delibera dell’assemblea del 26/11/2011)

Lo Statuto completo è disponibile presso la sede della cooperativa Pensiero e Azione dove è possibile consultarlo ed averlo in copia.

Qui viene riportato integralmente l’ art. 4 che si riferisce agli “ SCOPI e ATTIVITA’ ” della Cooperativa.

Indice

TITOLO I
( Costituzione – Sede – Durata e Scopi )

Art. 1 – Costituzione Società
Art. 2 – Durata
Art. 3 – Adesioni e partecipazioni

Art. 4 – Scopi e attività

La Cooperativa, secondo i principi della mutualità prevalente, così come definita dall’articolo 2512 C.C., si propone lo scopo, in primo luogo, di promuovere e migliorare la formazione culturale, la fruizione del tempo libero e la socializzazione dei propri soci, fornendo a questi servizi a condizioni vantaggiose; a tale scopo, essa intende promuovere e svolgere attività e servizi di carattere culturale, storico – politico, ricreativo, sportivo e sociale in genere a favore dei propri soci utenti e/o realizzate dai propri soci conferenti, anche mettendo a disposizione di questi immobili strumentali allo svolgimento di tali attività.

Essa si propone, in secondo luogo, di prestare assistenza ai propri soci, per favorire la fruizione da parte di questi, a condizioni vantaggiose, di prestazioni sanitarie e previdenziali integrative di quelle previste dalla vigente legislazione.

Infine, la Cooperativa si propone lo scopo di offrire ai soci, a condizioni più vantaggiose di quelle del mercato, la disponibilità, a vario titolo, di immobili da adibire a sede delle loro attività professionali e/o di impresa, al fine di favorirne l’avviamento e lo sviluppo.

Per il raggiungimento dei suddetti scopi mutualistici, i soci instaurano con la Cooperativa, oltre al rapporto sociale, un ulteriore rapporto mutualistico. I criteri e le regole inerenti alla disciplina dei rapporti mutualistici tra la Cooperativa ed i soci sono stabiliti da appositi regolamenti interni predi-sposti, nel rispetto del principio di parità di trattamento di cui all’art. 2516 C.C., dagli amministratori ed approvati dall’Assemblea ordinaria dei soci stessi con le maggioranze previste per l’Assemblea straordinaria.

La Cooperativa può svolgere la propria attività anche con terzi non soci. Essa ha per oggetto, con riferimento ai requisiti ed agli interessi dei soci, l’esercizio delle seguenti attività:
a) creare, costruire, acquistare o comunque organizzare e gestire centri di attività culturali, ricreative e turistiche, organizzare manifestazioni di carattere sportivo nonché corsi e conferenze volte a divulgare e promuovere l’impegno umano nelle predette attività;

b) diffondere i temi e le realizzazioni dell’associazionismo libero e democratico attraverso la stampa o mediante corsi e convegni, istituire centri di studio e di addestramento professionale, specialmente per i giovani;

c) promuovere e organizzare viaggi ed altre iniziative ricreative volte all’utilizzazione del tempo libero, allestire mostre, conferenze, dibattiti, rassegne e spettacoli cinematografici, teatrali, letterari ed iniziative editoriali;

d) creare una biblioteca popolare; tenere conferenze, convegni, riunioni e quant’altro sia diretto a propagandare ed attuare i principi della scuola Mazziniana;

e) gestire servizi socio – sanitari, assistenziali ed educativi; stipulare, per conto dei soci, apposite convenzioni con enti sanitari ed assicurativi, pubblici e privati, per l’erogazione di prestazioni sanitarie e previdenziali integrative;
f) costruire, acquistare, vendere, permutare, assumere e concedere in locazione, in affitto, in comodato o ad altro titolo beni mobili ed immobili.

La Società si propone inoltre di stimolare lo spirito di previdenza e di risparmio dei soci, istituendo una sezione di attività, disciplinata da apposito regolamento, per la raccolta dei prestiti limitata ai soli soci ed effettuata esclusivamente ai fini del conseguimento dell’oggetto sociale, nell’ambito della legislazione vigente, rimanendo tassativamente vietata la raccolta di risparmio tra il pubblico.

La società potrà inoltre compiere tutte le operazioni mobiliari, immobiliari, commerciali, industriali e finanziarie necessarie o utili per il conseguimento degli scopi sociali e potrà assumere, sia direttamente che indirettamente, interessenze e partecipazioni in altre società, in enti, consorzi o imprese aventi oggetto analogo od affine o comunque connesso al proprio, il tutto esclusivamente in via strumentale ed accessoria rispetto alle attività che costituiscono l’oggetto sociale e senza che tali operazioni possano mai assumere carattere prevalente ed in ogni caso con esclusione dell’esercizio di attività finanziarie nei confronti del pubblico e salvi i divieti e le limitazioni stabiliti dalla legge.

Per la realizzazione degli scopi predetti la Società potrà utilizzare, ricorrendone i requisiti di legge, aiuti o provvidenza disposte dallo Stato Italiano, dalla Comunità Economica Europea o da altri Enti ed Organismi; potrà inoltre compiere tutti gli atti e i contratti rivolti all’approvvigionamento dei mezzi finanziari.

TITOLO II
( Soci)

Art. 5 – Ammissione a Socio
Art. 6 – Richiesta di ammissione a Socio
Art. 7 – Doveri dei Soci
Art. 8 – Perdita della qualità di Socio
Art. 9 – Recesso
Art. 10 – Esclusione
Art. 11 – Subentro
Art. 12 – Rimborso

TITOLO III
( Patrimonio – Esercizio Sociale – Ristorni – Riparto Utili )

Art. 13 – Patrimonio sociale
Art. 14 – Quote sociali
Art. 15 – Fondo di Riserva
Art. 16 – Esercizio sociale
Art. 17 – Ristorni e Riparto Utili

TITOLO IV
( Organizzazione della Società )

Art. 18 – Organi Sociali
Art. 19 – Costituzione della Assemblea dei Soci
Art. 20 – Convocazione della Assemblea
Art. 21 – Modalità di convocazione della Assemblea
Art. 22 – Assemblea Ordinaria e Straordinaria
Art. 23 – Validità e Delibere della Assemblea
Art. 24 – Votazioni in Assemblea
Art. 25 – Deleghe per l’ Assemblea
Art. 26 – Consiglio di Amministrazione
Art. 27 – Nomina del Presidente e del Vice Presidente
Art. 28 – Convocazione del Consiglio
Art. 29 – Validità e Delibere del Consiglio
Art. 30 – Poteri del Consiglio
Art. 31 – Poteri del Presidente
Art. 32 – Poteri del Presidente in casi di urgenza
Art. 33 – Poteri del Collegio Sindacale
Art. 34 – Revisione legale esterna
Art. 35 – Collegio dei Probiviri

TITOLO V
( Scioglimento )

Art. 36 – Scioglimento anticipato
Art. 37 – Liquidazione

TITOLO VI
( Regolamenti – Clausola Compromissoria – Disposizioni Generali )

Art. 38 – Controversie
Art. 39 – Regolamenti
Art. 40 – Disposizioni generali